Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini

Spicchi di alfabetizzazione culinaria

Z come zenzero

Molti di voi sicuramente riconoscono lo zenzero perché lo trovano nei piatti di sushi al ristorante giapponese. Oppure perché si ricordano il profumo del famoso biscotto a forma di omino, che decora e colora le case nel periodo natalizio.

Oggi questo ingrediente è diventato molto diffuso e facilmente reperibile sul mercato.

Potete coltivarlo nel vostro balconcino di casa. È sufficiente acquistarne un pezzo dal fruttivendolo e sotterrarlo in un vaso abbastanza ampio. Va bagnato quotidianamente, evitando i ristagni d’acqua. I rizomi si raccolgono circa 6 mesi dopo averlo piantato.

Erroneamente si pensa che si tratti di una radice, invece è un rizoma, cioè un rigonfiamento del fusto in cui si accumulano tutte le proprietà curative.

È una spezia da tenere sempre a portata di mano in cucina, da impiegare regolarmente nelle vostre preparazioni.

PROPRIETÁ NUTRIZIONALI

La lista delle sue proprietà è molto lunga, se avete un po’ di pazienza le descriverò tutte per aiutarvi a comprendere la sua unicità.

Ha una funzione preventiva come antitumorale, soprattutto del colon-retto.

Infuso in acqua calda, è utile contro la nausea, la gastrite e le ulcere.

Oltre a questo, è uno stimolante per la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.

Anche in caso di influenza o malessere generale dovrà diventare il vostro alleato. Rafforza il sistema immunitario contro raffreddore, febbre, mal di gola, tosse, catarro, mal di testa, dolori muscolari e articolari.

Infine, è perfetto come anticoagulante, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue e diminuisce la pressione sanguigna.

COME UTILIZZARLO IN CUCINA

Il suo sapore così tipico, aromatico e leggermente piccante, lo rende davvero gradevole. Può essere consumato essiccato in polvere, oppure fresco, tagliato a fettine sottili o grattuggiato.

Io lo preferisco fresco, quindi compro abitualmente un rizoma e lo tengo nel frigorifero: dura circa un paio di settimane, poi piano piano tende a seccarsi.

Prima di utilizzarne un pezzo, ricordatevi di eliminare la buccia della parte interessata con un coltello.

In cucina provate a grattuggiarne un po’ nel condimento delle insalatone. Anche sul pesce utilizzatelo in fase di marinatura oppure prima di servirlo, sempre grattuggiato fresco.

UN RIMEDIO NATURALE CONTRO L'INFLUENZA

Per facilitare la digestione immergete tre fettine di zenzero e un po’ di buccia di limone in acqua bollente. Lasciate in infusione 15minuti e aggiungete un cucchiaio di miele.