Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini

Spicchi di alfabetizzazione culinaria

A come agretti

Qualcuno potrebbe scambiarli per erba cipollina, invece questi lunghi fili d’erba primaverili sono gli agretti, chiamati in alcune regioni d’Italia “barba di frate”.

Non hanno un sapore molto forte, hanno una leggera punta di acidità e un retrogusto leggermente amaro, ma conditi e cotti al punto giusto sono veramente buoni.

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI

La vera fortuna di questo prodotto è che contiene pochissime calorie (quindi semaforo verde per le diete!), ed è ricco di proprietà nutrizionali come il calcio, il fosforo, il ferro, il magnesio, la vitamina A, la C, la B3 e le fibre, perfette per regolarizzare e stimolare l’intestino. Oltre all’effetto lassativo, è ideale anche come depurativo naturale.

COME SCEGLIERLI E PREPARARLI

Se avete la fortuna di trovarli dal fruttivendolo o al mercato, acquistatene subito un mazzetto per assaggiarli perché sono piuttosto rari.

Comprateli però solo se siete certi di mangiarli entro tre o quattro giorni, perché si deteriorano facilmente anche se conservati in frigorifero. Costano fino a due euro al mazzetto e con uno potete mangiare tranquillamente in due.

Per pulirli sciacquateli accuratamente, poi tagliate la base fino al punto da cui partono gli steli, perché è molto ferrosa e dura essendo a contatto con la terra. Potete proseguire la loro cottura in una pentola con acqua bollente (precedentemente salata con sale grosso), o a vapore, o ancora saltati in padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio.

Come per tutte le altre verdure, la bollitura tende a disperdere le vitamine, per cui è sempre consigliata la cottura a vapore che è più noiosa e lunga ma vi premierà in termini di gusto e salute.

A prescindere dal metodo di cottura, li condisco con un filo d’olio extravergine d’oliva, il succo di un limone e una punta di aceto balsamico, sale e pepe.

Si possono mangiare tiepidi come contorno, o lasciati raffreddare uniti all’insalata. Per raffreddarli più rapidamente potete sciacquarli con acqua fredda, così ritroveranno il loro colore originale in pochi secondi.

Hanno un ottimo sapore anche uniti alle uova nella frittata, provare per credere.