Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini Dalla A alla Zucca Ingredienti di stagione, ricette e vini

Spicchi di alfabetizzazione culinaria

A come aglio

AGLIO, COL BENE CHE TI VOGLIO!

Credo che la canzone recitasse proprio così, perché l’aglio è l’elemento in natura più straordinario e con il maggior numero di proprietà medicinali e curative.

Ok, è vero, ha il difetto di lasciare un odore sgradevole nell’alito, ma con alcuni accorgimenti è possibile eliminare questo problema.

TRA SEMPLICI REGOLE PER ELIMINARE L'ALITO CATTIVO:

1– bisogna consumarne poco ma spesso, in questo modo lo stomaco si abituerà a digerirlo più facilmente e, di conseguenza, alla lunga sparirà il cattivo odore in bocca.

2– tagliate a metà lo spicchio ed eliminate l’anima dell’aglio, ovvero quel piccolo germe che si trova al centro.

3– in caso di alito pesante le foglie di sedano, uno spicchio di mela o il cardamomo (per capirci quello che vi servono a fine pasto al ristorante indiano), se li masticate dopo il consumo di aglio, ne diminuiscono il cattivo odore.

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI

Ogni spicchio d’aglio è un farmaco naturale e contiene vari elementi: vitamine B1, B2, B6, provitamina A, diversi enzimi e sali minerali importantissimi come il selenio e il germanio.

Viene utilizzato soprattutto per le sue proprietà curative: è un potentissimo antibiotico, un anti-cancro ed è in grado di riportare in breve tempo la pressione ai valori normali.

Inoltre mantiene sana la flora batterica intestinale, aiuta a liberare le vie respiratorie, libera l’intestino ed è sia vermifugo sia perfetto per evitare casi di trombosi.

Spesso viene usato anche per curare piccoli problemi di pelle, come porri o foruncoli.

Va evitato solo in un caso: se soffrite di gastrite in modo persistente.

Come tutti gli altri elementi in natura, per mantenere alta la sua efficacia, è preferibile consumarlo crudo. Le sue proprietà si riscontrano solo se lo mangiate spesso. Bisognerebbe infatti mangiarne 5 grammi al giorno, che equivalgono a uno o due spicchi a seconda della dimensione.

I bulbi si possono trovare essiccati tutto l’anno, oppure freschi a luglio e agosto.

COME UTILIZZARLO IN CUCINA

L’aglio è un ingrediente davvero versatile in cucina.

Potete aggiungerlo al pomodoro fresco e basilico sulle bruschette, oppure
strofinarlo sul pane con un filo d’olio e servirlo come accompagnamento di altre pietanze, o ancora utilizzarlo per insaporire le verdure cotte, le vellutate o il pesce al forno.

Alle volte è perfetto come soffritto, oppure potete tritarlo e aggiungerlo alle polpette o al polpettone, ma il suo uso per eccellenza è con il peperoncino e gli spaghetti per preparare la famosa aglio olio e peperoncino.